giovedì 29 novembre 2012

Solquest - Private: Distorsioni

Questi sei brani sono davvero degni di essere messi tra gli scaffali dei nostri più preziosi CD. Fortunatamente oltre a poterli liberamente scaricare è anche possibile avere il CDr fisico inviato per pochi euro. Solquest ci propongono una musica sperimentale e di avanguardia originale e, strano a dirsi per questa tipologia di musica, perfettamente godibile. Gli elementi di glacialità diluita sono spesso ammortizzati da tocchi scintillanti. L'uso della strumentazione classica alternato all'insertistica e al laptop, oltre all'ausilio sporadico delle voci, rende meno asettico e stranieante il suono. Si ha l'impressione di un divertissement estemporaneo saturo di energia ed istinto, buon gusto e coinvolgimento. L'evocazione visiva suggerisce paesaggi elegiaci, colori sfumati e acquatili, riverberi di luci e ombre. Dream racconta perfettamente l'ambientazione onirica, il viaggio, la speranza, la libera espressione. Non a caso è intervallato da inserti della voce di Martin L. King.
private
Poi ci sono i veri e propri cosmic jokers alla Manuel Gottsching e kraut company tra burlesque e bizzarra scomposizione in pezzi come Fumare giova gravemente alla salute  e Svang. Decisamente una sorpresa atipica ma forse non completamente inaspettata del catalogo Lepers che veramente offre tipologie per tutti i gusti. Sa anche diventare seria quando occorre, ma nemmeno poi troppo. Diciamo seria con brio. Senza autoreferenzialismi, senza ostentazioni, senza mai supponenza. Forse il maggior elemento che caratterizza la label è proprio quello proporsi con leggerezza, puntare sulla sdrammatizzazione e sull'ironia ed usare questi strumenti per far passare ai recettori 'giusti'  messaggi molto più seri e qualitativamente validi di quanto si possa credere ad un primo superficiale approccio. Insomma per capire gli appestati bisogna proprio ammalarsi di peste!

-Romina Baldoni

link